lunedì 26 novembre 2007

Quaglie agli aromi con radicchio tardivo

Come avete visto in famiglia si sta assistendo a dei cambiamenti di non poco conto :),
adesso la Micky comincia ad essere più ingombrante e muoversi un po’ più a rallentatore del solito, per cui mentre lei, coi suoi tempi, si prende cura della casa io trovo più spazio in cucina ;)
Questa è un’altra ricetta della collana enogastronomia dei libri ed. Terra Ferma (che sono abilmente riuscito a spulciare dalla collezione completa di Moka), che dopo il bauletto di asparagi si sono riconfermati invitanti ed affidabili.


Quaglie
Radicchio tardivo di Treviso
Salvia
Rosmarino
Aglio
Limone
Olio
Aceto balsamico tradizionale
Sale e pepe


Lavate le quaglie e togliete tutte le piumette.
Tagliatele a metà aprendole dal dorso con l’aiuto di un paio di forbici.
Lavate accuratamente il radicchio e tagliate ciascun mazzetto a metà.

Preparate una miscela composta da un trito sottilissimo di salvia, foglie di rosmarino, aglio, la buccia di un limone, sale e pepe.
Cospargete con questo trito le quaglie, prima all’interno e poi all’esterno.

In una padella scaldate dell’olio e rosolate a fuoco vivo le quaglie dalla parte della pelle.
Coprite con il coperchio, poi giratele e quando vedrete che il fondo inizia ad attaccare, aggiungete i mazzetti di radicchio, sempre a fuoco forte almeno finchè questo inizia ad appassire, spurgando la propria acqua che servirà ad ultimare la cottura delle quaglie.
Quando saranno cotte, toglietele dal fuoco, componete il piatto e nappate il tutto con il fondo di cottura che avrete ridotto e profumato con l’aceto balsamico.

6 commenti:

Moka ha detto...

quando ho visto la quaglia ho detto "..questa l'ha fatta Paolo!"
ecco, di quella collana devo ancora sperimentare qualcosa...appena mi fermo a casa un fine settimana comincio a "sfruttarla"

...e comunque, prima che la Micky diventi ingombrante ce n'è di strada!

Micky...ti ha dato dell'ingombrante e della bradipa praticamente..."daghe 'na sciàfeta in tea còpa da parte mia!"

aloha

Anonimo ha detto...

Ciao,

bellissima quella collana di libri.....penso di averli quasi tutti!!
Un anno ho fatto un pranzo di natale memorabile grazie a quei libri...era tutto a base di radicchio e broccolo fiolaro di creazzo!!

ciao
paola

Micky ha detto...

Moka,
quando vede una ricetta di quaglie non resiste :D
in effetti però... i miei ritmi cominciano ad essere più lenti, anche se "ingombrante" non direi ancora...

Paola,
noi abbiamo provato solo due ricette per ora, ma sono state ottime entrambe. Dovrò vedere di allargare anche la mia collezione. :)

cuoca compulsiva ha detto...

che bella notizia.... della ricetta... per una volta mi permetto di dire... chi se ne frega... non per la ricetta... ma per la notiziona che avete dato!!
è ovvio che davanti ad una nuova vita, tutto il resto sparisce... Sono tanto tanto felice per voi, anche se non vi conosco e mai vi conoscerò... sono tanto tanto felice!!

elisa ha detto...

Paolo ora ti tocca viziarla la Micky..mi raccomando!

Paolo ha detto...

la vizio... la vizio... ;o)